giovedì 18 settembre 2008

Tabella finale per la Firenze Marathon 2008



Dopo vari ritocchi ho finalmente terminato la tabella che seguirò per Firenze.

I lavori molto sinteticamente, sono 2 a settimana tranne quelle in cui ci sono i lunghi da 30.
Possono sembrare poche settimane, ma ho dentro ancora la riserva di km macinati per Londra.
Questa estate comunque ho sempre mantenuto i 4 allenamenti a settimana con una media di 50 km settimanali, credo e spero di poter rifare almeno le 3 ore e 26 di Londra, sarei già molto soddisfatto.

Come al solito faccio una stima dei tempi possibili:

  • Tempo accettabile 3h,25 fattibile
  • Tempo buono 3h,15 impegnandomi tanto
  • Tempo limite 3h,10 ......dopandomi! ;)

Per Londra avevo stimato:

  • Tempo accettabile 3h,35
  • Tempo buono 3h,20
  • Tempo limite 3h,15

Non pretendo tanto da me stesso rispetto a Londra perchè credo che l'abbassamento dei tempi non sia una passeggiata, sarebbe già un buon risultato quello di ricofermarmi.
Di solito poi sono un tipo solitario, riesco a fare anche 30 km in totale solitudine senza andare fuori di testa e dentro a un circuito di 1170 metri, questa volta (coincidenze permettendo) ho un compagno di allenamenti (Brant) con cui cercherò di fare sopratutto i lunghi, credo che la cosa mi farà solamente molto piacere e darà un aiuto in più alla testa.
La prossima settimana credo di rifarmi un bel paio di scarpe nuove, sicuramente saranno Mizuno, non mi sono trovato meglio, vediamo se alleggerirle un pò, ma non più di tanto (non vado a 4 al km purtroppo).

Speriamo quest'anno di non andare incontro a nessun infortunio (scratch scratch scratch !!! ...grattata)
Scongiuri fatti, vado a fare il Fartlek avanzato previsto per domani, appena ho un po di tempo devo approfittarne!

12 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Ciao Master, mi sembra un buon lavoro equilibrato, la saggezza comunque non sta nell'impostazione iniziale, ma nel cambiarlo in corso d'opera se subentra qualche novità.
Una cosa però l'ho capita bene: ci vediamo a Colonna, a Ostia e a Civitavecchia !

Monica ha detto...

che cosa vuol dire media tolleranza?

Master Runners ha detto...

Giancà sicuramente la cambierò da qualche parte strada facendo, mi sono già preparato un file che aggiornerò con i lavori che cercherò comunque di rispettare.
Peccato che vai (ancora) troppo forte per me sennò ce le facevamo "vicini vicini"! :)

Monica per tolleranza intendo quegli allenamenti in cui si recupera dai lavori fatti o che stai per fare, migliori il sistema aerobico, aiuti i muscoli e il sistema cardiorespiratorio a sopportare lo sforzo sulle medie e lunghe distanze ( da qui breve media e lunga tolleranza)

Capito Brant?

Furio ha detto...

Si anche a me sembra una tabella di marcia equilibrata; un buono spunto su cui lavorare di giorno in giorno.

Riguardo al peso, perché non provi a fare allenamenti in carenza di carboidrati?
Avresti il duplice vantaggio di allenare il consumo energetico e di perdere grasso velocemente per la tua siluette ;-)
Ovviamente anche questo approccio è da prendere gradualmente.. ;-)
CIao!

GIAN CARLO ha detto...

Furio dice bene, ma ci complica la vita.
Cioè, tu torni a casa e ti hanno preparato la carbonara e tu(Masteree) glie dici: no scusate ma io tomorrow ho previsto un training con carenza de carboidrati.
Beh, io te ce manderei...chi te cucina chissà ?

Cristian ha detto...

Dai Master a na carbonara se po rinuncia'... no!

runners per caso ha detto...

ciao masterrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

ciao a tutti grande forza ragazzi forza masterrrrr

ti volgio in forma strepitosa epr firenze capito?

Frate_tack ha detto...

Cavolo mi verrebbe voglia di farla anche io la Firenze, maledizione. Come siamo messi con le iscrizioni sono ancora in tempo secondo te? Quasi quasi me la piazzo li come lungo, con calma in 3.30, 3.20
Mmmmmm

Mic ha detto...

Ciao Master, premetto che riguardo l'allenamento di gare corte un pò ne capisco, mentre in maratona sono un novellino. Per riferimento ho preso una tabella di Pizzolato, e le differenze con la tua sono abbastanza evidenti: è di 18 settimane, e molto più diluita nel tempo, coi lunghi ogni 2 settimane. Poi è farcita nel finale di molte ripetute lunghe. Non so valutare, e rimando altre considerazioni a chi ne capisce + di me. CIAO

carlo ha detto...

forza terreno ondulato??????? what??

Master Runners ha detto...

Giusto mercoledì sera rientrando dall'allenamento ho trovato apparecchiato con u n piatto di rigatoni alla carbonara........ fumante........ co la pancetta in cima......... je dico de no?!?!?
NO!
Me la magno tutta!
I sacrifici li faccio in pista!
Comunque cercherò di stare attento, promesso.

Denise speriamo bene, vedrai che faremo un bel casino a Firenze! :)

Stè con l'iscrizione ci stai ancora, aivoglia! Viettelo a fà sto lungo con noi dai!!

Mic io infatti nel post ho messo che "Possono sembrare poche settimane, ma ho dentro ancora la riserva di km macinati per Londra." ho mantenuto un certo ritmo di allenamenti quest'estate, credo di poter cavarmela con sole 12 settimane (una non l'ho messa ma l'ho fatta)
Per le molte ripetute nel finale, ognuno le mette come meglio crede, nel finale, distribuite durante o all'inizio, io le metto un po distribuite con ritmi magari anche diversi a seconda del momento e della condizione.
Una cosa buona che ha detto Giancarlo (bravo!) non è tanto seguirla in tutto e per tutto la tabella, ma modificarla nel corsa d'opera a seconda della tua condizione fisica, il segreto per riuscire bene poi alla fine sta tutto lì! ;)

Master Runners ha detto...

Ciccio "Forza terreno ondulato", quando riprenderai sul serio te lo spiego! ;)