martedì 15 aprile 2008

3:26:05 un bel risultato!




Ma sopratutto una grande soddisfazione!
La soddisfazione di aver terminato con ancora benzina dentro per allungare e chiudere la seconda mezza più veloce della prima!

Partiamo da sabato:
veloce uscita di una mezz'ora a Hyde Park (quello dietro al taxi) tanto per sgranchirci un pò, esco tardi perchè non trovo il mio orologio, l'ho dimenticato a casa, che minchione! Me lo presterà poi Federica.
Per la cronaca, ho dimenticato poi di portarmi la mattina della gara anche il Polase i cerotti per il naso e i sali per la fine gara......cose che capitano.
Arrivo al parco e vedo già Paolo con Orlando che corrono, vado insieme a loro per 20 minuti, poi loro si fermano e io facci oun altro giro.
Mentre corro sento un cane che si avvicina correndo, mi giro e vedo che vuole giocare, continuo perchè vedo dhe è tranquillo, sentitosi ignorato ha fatto come il cane della Melinda, mi ha morso il culo!
Non contento mi ha graffiato anche la coscia, alchè mi sono girato verso la padrona ce lo stava chiamando e con il mio fare inglese gli ho detto "A Signò...allora? Che dovemo fà?!", la signora non ha capito, ma il cane si e se n'è andato.

Domenica mattina:

Bella giornata in apparenza, cielo limpido e sole splendente, andiamo col pulmann sul posto di partenza con stand che offrono caffè e the caldi, bagni per tutti, megaschermo, mongolfiere etc etc, bello davvero. Dentro al tendono dove ci stiamo ormai cambiando mi sento bussare alle spalle, è Fulvio Massini che ci fa la foto a tutti e 4, scambiamo due parole con lui, qualche ritocco al chip per precauzione.......

e si parte!
Ore 9,45
La gara è partita abbastanza bene, partito dalla seconda griglia sono passato sotto al via dopo appena un minuto dallo sparo.
Col miglio sono riuscito a capire il passo solo al 10°km che segnava 48 minuti, ma nonostante questo riuscire a tenere il passo non è stato facile, comunque stavo sempre sui 7min e 40 7min e 50
Passato alla mezza in 1h e 43 ho cercato di tenere sempre il passo, la gente mi ha aiutato tanto in questo.
Dal primo km all'ultimo non avevo mai sentito tanta gente urlare per te "Vai Italiano!" "Forza Italia" ragazzi è vero fino a che non le vivi queste gare non riesci a crederci!
Dal 10° miglio al 16° pioggia a secchiate e vento gelido hanno abbastanza complicato le cose, ho cominciato ad accusare un dolore al tendine sx e al polpaccio dx, fortuna avevo messo il cappello con la visiera, premetto che alla partenza c'era un cielo limpido col sole, ma i due giorni prima mi hanno fatto capire che era meglio averlo il cappello!
Malgrado questo però fino alla fine con le scarpe zuppe e non solo quelle......fortuna che avevo messo tanta vaselina tra le dita!
Spettacolari i ristori, acqua in bottigliette già aperte ogni km, sali in sacchette morbide con tappo già svitato, guardie con guanti in lattice che ti porgevano la vaselina, una favola, niente sosta per bere, tutta una filata!
Avevo portato con me due carbogel e basta, presi uno alla mezza maratona e un altro al 21° miglio alternando acqua e sali, devo dire che sono rimasto spiazzato da tutti quei ristori d'acqua, abituato e mentalmente preparato a bere ogni 5 km acqua e sali, qui c'era acqua ogni km, ho rischiato anche di fermarmi per andare al bagno.
Il giorno prima fortunatamente, grazie all'intuizione di mio fratello (che non sa nemmeno di averla avuta) siamo passati davanti all'arrivo mentre stavano preparando il tutto, e quello mi ha aiutato molto in gara, pensavo sempre a me che passavo sotto l'arrivo sotto le 3 ore e 30, mentalmente era doping!
Appena ho visto la torre del BigBen da lontano avevo capito che ormai era quasi fatta!
Preso dalla fo(c) a ho accelerato chiudendo il 24° miglio in 7,34 (40°km circa a 4,42)
Per evitare di scoppiare poi gli ultimi due miglia ho rallentato (anche troppo) al 25° (5,00km) per poi riaffondare all'ultimo miglio e 340 metri

Bella, veramente bella, poi finita così bene a livello fisico senza nemmeno una sosta è stata ancora più bella!


Devo dire che come sempre ci sono alcune cose da rivedere:

  • non ho capito perchè al traguardo il timer segnava 3,25, e rotti e come tempo ufficiale ho 3,26,05 ....anche perchè tra real time del mio orologio (3,26,08) e il tempo ufficiale passano solo 3 secondi, ...booo, fa niente
  • al km 40 ho segnato il lap pensando di essere al 25° miglio, visto che stavo andando piu forte ho un pò rallentato, e quando ho visto subito dopo un altra colonna, quella del 25° miglio .......bè, ormai era tardi
Ma queste sono solo le cose a cui starò attento alla prossima maratona.



PERSON view pace graph
Name SIMEI, GIANLUCA (ITA)
Runner No.: 54961
Club
Age group M35
TIMES
5 km 0:24:33
10 km 0:48:46
15 km 1:13:24
20 km 1:38:03
half 1:43:19
25 km 2:02:22
30 km 2:26:50
35 km 2:51:16
40 km 3:15:28
finish 3:26:05
TOTAL
Position (overall) 3919
Position (gender) 3613
Position (age group) 745
Finish time 3:26:05

19 commenti:

Giulyrun ha detto...

Avevo già visto i tuoi tempi domenica pomeriggio. Farei la firma per lo stesso tempo alla mia prossima a Padova.
Tu intanto il tempo lo hai già fatto io...per adesso sono fermo a 3:29,

Monica ha detto...

ho seguito tutta (e quando dico tutta intendo 5h30' di diretta sulla BBC) la gara..ho visto il sole, la grandine e vi ho pensato. Avevo un sacco di amici che facevano londra. la mia prima maratona!! (non si scorda mai, e' proprio vero). non so se hai fatto caso che al miglio 22 c'era una fila di gente con la maglia rossa e gialla a fare il tifo? erano tutti del mio gruppo online.
comunque COMPLIMENTI, tempo mitico!!

Furio ha detto...

Grande Gianluca! Hai ammazzato il tuo personale!
Al contrario di Giulyrun non avevo visto il risultato e continuavo cocciutamente a passare di qua a guardare...
BRAVO!

franchino ha detto...

Beh che dire... Complimenti! Mi pare che tu abbia gestito perfettamente la gara nonostante fossero segnate le miglia e non km. Buon recupero! Ciao!

Marco ha detto...

Bellissimo resoconto, sembrava di stare lì.
Complimenti per l'ottimo tempo!

Marco Bucci ha detto...

Bella skizzo....!!
E mo' che volemo fa' ?!
Quanno ke passamo ad attacca' 'e 3.15 ?!
Ch'o sai ke te tocca no ?!

fabiodelpia' ha detto...

Complimenti Gianluca! Gran bella esperienza e gran bel risultato!

Paolino ha detto...

Grandissimo!!!
I miei complimenti!!
Anche io come Furio continuavo a passare di qua in attesa di sapere il tuo risultato.

Cristian ha detto...

Pure io vi ho seguito domenica! hai fatto una gara perfetta... bravo.:-)

Andrea ha detto...

Grandissimo! Nonostante le avversità climatiche sei riuscito a centrare un'ottima prestazione, bravo!

Ma, dì un po', dovevi proprio andare a Londra per farti mordere le chiappe da un cane... ah ah ah...

Ciao.

Alex ha detto...

Ciao!!
mi spieghi cortesemente la storia della vasellina??
Essendo novizio del running lungo non so come, dove e quanta ne va messa.
ma poi nei calzini non ti da fastidio??

Grazie mille delle info!!
ciao

Master Runners ha detto...

Ringrazio tutti per i bei complimenti!
Dopo tanto impegno è bello tutto questo!
Giuly in bocca al lupo per Padova
Monica si li ho visti, ma ce n'erano tantissimi a fare il tifo, mai visti cosi tanti!
Furio si l'ho stracciato!
Franchino comunque confermo che anche se la distanza è sempre quella, le miglia mentalmente ti aiutano parecchio.
Marco grazie!
Marc'Aurè ho già in mente dove e quando le 3,15........ ;)
Fabio si davvero una bella esperienza! Sicuramente da ripetere!
Paolino grazie!
Cristian grazie!
Andrea fortuna che ha addentato piano!
Alex non da fastidio, ne devi mettere un pò, quel che basta per "ingrassare" le dita. La vaselina almeno io, la metto sempre tra le dita dei piedi per evitare lo sfregamento e la conseguente formazione delle vesciche sulle dita, poi per evitare arrossamenti la metto sotto le ascelle, sui capezzoli, all'inguine, insomma in tutte quelle parti che sono soggette a sfregamento durante la gara, specialmente se di lunga distanza.
A Londra c'erano questi signori che te ne porgevano un pò, come servizio penso che sia spettacolare, non l'ho mai visto nelle gare che ho fatto io.

Giulyrun ha detto...

Negative split: lo hai fatto anche te a Londra.
La seconda mezza più veloce della prima. Dire Negative Split fa più effetto, nono credi?
Many world records, in various sports and at all distances, are accomplished with a negative-split performance. This means to execute the first half of the event at a slower pace than the second half of the event.
Va di moda dirlo e probabilmente anche farlo.

Mathias ha detto...

grande gianluca,l'effetto della morsicata del cane ti ha dato uno sprint in più..
Per la prossima maratona avrei una proposta per farti migliorare il record, direttamente suggerita da un amico di un canile.. :-)

franchino ha detto...

Per Alex ma credo utile per tutti... anzichè la vaselina io uso la pasta all'ossido di zinco (tipo la pomata fissan ma io compro in farmacia una pasta che fanno loro e costa molto meno). é bianca e colora un pò la pelle, la preferisco perchè non unge. Inoltre dopo la gara si può utilizzare come pomata rinfrescante e lenitiva. Per Master sul mio blog trovi un post dopo ho riportato un bell'articolo di Enrico Arcelli sul Negative Split in occasione del record del mondo di Gebre sulla maratona: http://lagrandecorsadifranchino.blogspot.com/
2008/02/nel-post-sulla-tutta
-dritta-avevo.html tuttattaccato!

Guido ha detto...

Bravo, complimenti per la tua maratona!
Hai fatto tutto come avrei voluto far io nella mia, mai disputata! :-P

Marco Bucci ha detto...

A schizzo.... famme' indovina'...

Firenze ?!?!

Master Runners ha detto...

Giuly, hai confermato il mio sospetto, effettivamente è meglio dire "negative split" che "la seconda mezza piu veloce della prima" :D
Grazie Mathias, provalo tu per Vienna e poi fammi sapere se ha funzionato ;)
Franco, mmmmmm la pasta "Fissan", tiene anche quando piove?
Il post me lo sono letto tutto, è una soddisfazione che non avevo mai provato prima, spero di ripeterla
Guido grazie!
Vedrai che tu alla prossima ti riprenderai anche gli interessi!
Marco ......a sorpresa!

franchino ha detto...

Master quella che compro io contiene glicerina, quindi credo che resista anche alla pioggia. Magari se sei curioso provala una volta in allenamento, mai fare esperimenti in gara! Ciao.