mercoledì 29 ottobre 2008

Conciliare la famiglia con la corsa e il lavoro

Più che il cronometro negli ultimi tempi quello che mi fà sudare tanto è quello di conciliare le tre cose che in questo momento della mia vita prevalgono rispetto al resto, la famiglia, la corsa e il lavoro.

Ovvio che l'ordine non è casuale, ma d'importanza.
Sabato scorso ho deciso di anticipare il lungo previsto per domenica, che avrei dedicato interamente alla famiglia.
Che lo dico a fare che di pomeriggio io sono un pò come la Pellegrini.....  non do il meglio di me.
Di 34 km ne ho fatti solo 20, ma non è questo a preoccuparmi, quando dice no non c'è niente da fare, inutile provare a continuare e provare, vedere ....quante volte ho scritto "bisogna sentire di più il proprio corpo, stare attenti ai suoi segnali", ecco sabato l'ho messo in pratica.
Me ne sono andato a fare un bel bagno caldo alla faccia dei 15 km restanti.
Sabato sera sul tardi mi sono visto un bel film "Reign over me" con Adam Sandler (penso si scrive così) che parla di questo tipo che ha perso la moglie e le figlie nell'attacco dell'11 settembre.....triste ma bello, lo consiglio vivamente, un bel film con la lacrima.
Col cambio dell'ora ho fatto tardi e me ne sono andato a letto verso le 2,00 (l'1,00) tanto poi a darmi la sveglia alle 7,00 (le 6,00 purtroppo) ci ha pensato mio figlio, lui dell'ora legale se ne frega!

(Lorenzo in fase relax, che sagoma!)

Domenica molto lunga, non finiva mai, la prima domenica solare sembra non passare mai, è stato un piacere trascorrerla tutta in famiglia.
Lunedi torno al lavoro e decido di attivare il proxy sulla rete per limitare il consumo di banda, pessima idea, ma purtroppo necessaria, stava diventando una babilonia.
Ovviamente insulti e imprecazioni nei miei confronti ma con molta discrezione, in fondo non possono andare a lamentarsi col CEO perchè non possono andare più a vedersi le vacanze, o facebook o.....blogger!
Bastardo?
IO?!?!
No, il problema è che di fondo non ci accontentiamo mai, dai un braccio e si prendono anche i piedi, e come dice il proverbio "uomo avvisato..." 
Dovrei elencare poi tutti i servizi che ho configurato, ma sinceramente ne ho perso il conto e il nome ......devo ancora riuscire a sbloccare GTalk e Skype ma farò anche quello un giorno.
La cosa che ho realizzato, anzi ho trovato sempre più conferme sulla mia teoria è che faccio un lavoro che mi piace, ma che è un lavoro del ca..o, è un continuo sbattere il muso su cose inspiegabili che tutto a un tratto diventano banali, sembra strano ma è così.
Non parliamo poi che siamo a fine mese, tutti hanno fretta di chiudere i loro conti i loro dati i loro file i loro siti ........cci loro!
Corsetta lenta di un ora lunedi sera sotto la pioggia, da solo perchè proxy permettendo sono arrivato allo stadio alle 19 passate.
Salvatour aveva appena finito e se ne stava andando.
Ieri riposo perchè fuori stavano facendo le prove per il film "Noè e la sua arca", con l'occasione ne approfitto per fare la spesa, da solo perchè la responsabile delle risorse umane aveva appuntamenti fino alle 20,00
La cosa bella quando fai tanta spesa da solo è che devi essere bravo a
1 ricordarti tutto quello che ti serve, tanto non ci riesci mai
2 devi essere pronto alle domande del salumiere, del tipo vuoi 2 etti di prosciutto e lui " lo vuoi salato dolce di Parma o di Montagna?"
3 devi essere veloce a mettere i prodotti sul nastro e andare a imbustare prima che ti schiacci le uova o le patatine sotto le birre, poi tornare velocemente al carrello per mettere su le altre cose prima che finisca i prodotti sul nastro
....... è bello fare la spesa.
Oggi solita storia al lavoro col proxy che non molla, ma sta cedendo, lo so!
A ora di pranzo ne ho approfittato, visto il tempo incerto, a fare 6x1500
Credo di avere qualche cosa che non stà messo tanto bene, al 5° 1500 ho sentito una fitta a destra appena sotto lo sterno, fegato? bo, fatto sta che da una media di 4,15 al km ho fatto gli ultimi due a 4,30 .......domani faccio la richiesta per le analisi, tanto già lo so qual'è il problema, ferro, di sicuro non sarò mai un ironman.
Venerdi ho preso un bel giorno di permesso.
Mattina dedicata al lungo, 35 km anche se diluvia e grandina.
Pomeriggio dedicato alla cucina, la sera a cena saremo solo 13 persone di cui 6 bambini!
Casa già addobbata per Halloween con zucche ragni streghe e candele pronte all'accensione.
Il menù?
Cominciamo con un prosecco e stuzzichini abbondanti, a seguire  ......ancora sono in fase decisionale, di sicuro ho già pronto il vino, 3 bottiglie di Morellino di Scansano del 2004 e di scorta un Chianti riserva del 2001 .
Perchè di scorta? 
Perchè dopo cena te lo gusti meglio.
Credo che conciliare queste tre cose non sia affatto facile, specialmente quando ti stai preparando per una maratona che ti porta via tanto tempo negli allenamenti.
Quello che penso continuamente ogni giorno è "se tutto a un tratto la mia vita finisce sarei soddisfatto di quello che ho fatto e di quello che lascio?" in questo momento sono soddisfatto di quello che stò facendo, il giusto equilibrio tra le cose che formano le mie giornate c'è, di quello che lascio mi manca ancora qualcosa, spero di sistemarle il prima possibile.

22 commenti:

Alessandro ha detto...

Ammazza quanto scrivi!!! Però hai espresso bene quello che a volte (tante) anch'io provo: la difficoltà di conciliare le tre cose, famiglia in primis.... e non è per niente facile. ciao.

La Polisportiva ha detto...

Io riesco a conciliarne 2 su 3: e non sono io che scelgo quali.
Questo potrebbe essere un assioma...
Ma nella domandona finale che ti poni, sono inclusi i piazzamenti in gara?
Ciao!

Marco Bucci ha detto...

Schizzo... saro' laconico....
mettete de fianco che te la faccio finire io la maratona.... altro che bagno caldo... vedrai che secchiate de acqua fredda...!!!

ahahahahahahahah

Ciao stamme bene e nun molla' !!!

Monica ha detto...

eh...io la spesa sono 10 anni che la faccio da sola (con brevi pause...esperimenti poco riusciti) e aggiungici che non ho la macchina e mi devo anche caricare tutto in bici. e' sempre un'avventura. in compenso ho una cosa in meno con cui "combattere" nell'organizzazione della mia vita, cioe' la famiglia. pro e contro ci sono sempre in tutto.

ci si vede a firenze campione e salutami tua moglie :)

Anonimo ha detto...

pure io devo conciliare 3 cose, ma ho sostituito il lavoro con una seconda famiglia... luciano er califfo. ah, adoro fare la spesa.

uscuru ha detto...

e' il vero allenamento quello ke fai...
no a core????
ah!!
bellu monellu!!!!
ancora pensa ai gormiti?

Giuseppe Sutera ha detto...

Va tutto bene....
Tutto bello e giusto quello che hai scritto....
Ma non guardare più film tristi che vedo ti fanno un brutto effetto...

GIAN CARLO ha detto...

Conciliare tutto è impossibile.
Quando ti sembra che ci riesci...ecco che al lavoro ti dicono che fai poco, a casa che latiti perchè corri troppo e il cronometro ti dice che lo fai lentamente.
Comunque una cosa buna l'hai fatta... questo è veramente un bel Post.
PS
Al 90% ci vediamo a Firenze !

Master Runners ha detto...

Ale ieri ero in vena, oggi ancora meglio, ho quasi steso il proxy! ;)

La polisportiva, sono inclusi anche i piazzamenti, ma non nelle cose urgenti :)

Marco deciderò sempre al via l'andatura. Sul fatto di mollare non sono il tipo....vanto il fatto di non essermi mai ritirato da nessuna gara, magari camminando ma le ho finite tutte!

Monica ma sulla bici hai messo il cestino? A Firenze se va bene faremo una gran cosa ;)

Lucià allora è più complicata la cosa!

Orlà fanno pure i cartoni su Italia1 adesso oltre ai pupazzetti!

Giusè il film era triste però era bello, e dire che io sono il tipo che vede sempre tutt'altro genere

Giancà grazie, piu tardi faccio un giro e passo anche da te, non so nemmeno come ti è andata a Instambul. A dopo.

er Moro ha detto...

che dire gianlù:

fa piacere sapere che i problemi da te evidenziati siano una costante per la razzaccia del podista...

Vivere con l'angoscia di nn riuscire a fare sempre tutto e rilassarsi solo dopo veder andare bene un lungo di 36 km!
Qst è la nostra malattia...da cui spero di nn dover mai guarire!

Michele ha detto...

Difficile conciliare se non si ha molto tempo libero . la vera ricchezza degli anni 2000 il tempo libero

Master Runners ha detto...

Mauro, è vero, ma una costante che varia, ...allora non è costante. :)

Michè il tempo è sempre quello, dipende da noi come lo gestiamo. ;)

Claudio ha detto...

Difficile conciliare tutto, talvolta pazzesco. Oggi ho avuto una notizia circa il conto della mia capa, una di quelle notizie che ti fanno sparare curriculum al mondo in zero secondi.
Per la spesa, invece, sono attrezzato con pistola leggi codice a barre: arrivi alla cassa, sparaflashi paghi e vai. Comodo, ma ogni tanto ti incastrano coi controlli ed è sempre quando hai fatto 200 euro di spesa :-)
Buone corse e buona festa di halloween

Master Runners ha detto...

Claudio non devi mai sapere quanto prendono gli altri altrimenti campi male.
Valuta solo se ti trovi bene dove lavori malgrado tutto e se prendi il giusto, se stai bene tu è fatta.
E come quando dopo tanti sforzi ti compri la macchina nuova o la casa piu grande .....c'è sempre qualcuno che ce l'ha piu grande e piu bella della tua :)
Interessante la storia della spesa, ma la sparaflashi e la metti nel carrello? Chi è che fa questo servizio?
Grazie buone feste e buon Halloween anche a te!

Furio ha detto...

Il duro mestiere del runner amatore..
Personalmente quando ho dei periodi in cui le tre cose non si incastrano, esco a correre alla mattina presto; è dura a volte, però mi appaga.

@Claudio
La spesa è affare mio in famiglia ed ho una strategia collaudata da anni ed anni:
1) moglie a casa, con me può venire solo il trippetta(mio figlio)
2) supermercato GS a 5' da casa, di medie piccole dimensioni per non perdere tempo (no ai centri commerciali), ma con ottimi prezzi di base e promozioni dal 30 al 50%..
3) comprare quasi solo sulle offerte facendo scorta.
4) confrontare sempre il prezzo al kg a parità di qualità (anche se il prodotto è in offerta).

Risultato: In 30' sono a casa, se venisse anche mia moglie mi ci vorrebbe "quasi" il doppio del tempo e spenderemmo un 20/25% in più(soprattutto se ci andasse da solo).

Recenti studi sembrano dimostrare che una donna dice mediamente 7000 parole al giorno, contro le 2000 dell'uomo(sottolineo mediamente).
Le donne sono ossessionate dallo shopping...mentre gli uomini dal sesso.
Le donne sanno fare più cose contemporaneamente, noi una sola, ma a volte sappiamo essere più risoluti...se mia moglie legge sta roba "me mata!"

Monica ha detto...

furio - non solo tua moglie! attenzione :)

Alvin ha detto...

Master, davvero un bel post, vedrai che il proxy sta per gettare la spugna....da marzo anche la mia famiglia si allarga a 3 e comincio già adesso ad andare in paranoia sotto le spinte dei parenti che mi ossesionano con frasi del tipo: si si, corri adeso che poi quando nasce tuo figlio corri solo dalla culla al biberon, io cerco sempre di trincerarmi dietro la frae "Ricorda, che se il vuoi il tempo per fare quello che ti pare (correre) lo si trova sempre, basta volerlo"....spero di aver ragione intanto darò tutto sull'ultimamaratona in programma Firenze! Ci si vede la!
P.S. Furio...dice sempre sante parole!

Master Runners ha detto...

Furio (Andrè) io e te abbiamo tante cose in comune, purtroppo non i tempi di corsa! :(
Quando ritrovo la foto del mio compleanno dove mia moglie ha fatto scrivere sulla torta "Tanti auguri Furio" la pubblico! :)

Monica è che alla fine c'è sempre un fondo di verità sulle statistiche! :D

Alvin, vedrai che la vita ti cambia, ma d'altronde non può essere diverso, sarà tutto più bello! E non credere alle frasi fatte, come dici tu, il tempo lo trovi se ne hai veramente bisogno, guarda Furio che esce la mattina presto. ;)
Ci vediamo a Firenze!

Furio ha detto...

@Monica
Dai si fa per ridere :-D

@Master
Pubblica sta perla!

Daniele ha detto...

Grande master! In effetti per chi ha famiglia dev'essere un bell'equilibrismo...

Mathias ha detto...

http://iniziareacorrere.blogspot.com è il nuovo indirizzo del mio blog, puoi aggiornarmi nei link.. grazie
mathias

carlo ha detto...

ao a bello e namo...è un mese che c'è sto post...ma te stai ad allena o hai attaccato le scarpe al chiodo...e namo